Dash

Dash è una moneta crittografica anonima con caratteristiche speciali.

Dash (precedentemente chiamato Darkcoin e conosciuto anche come Digital Cash) è una valuta digitale che si è segretamente e silenziosamente spostata nelle 10 valute crittografiche più grandi.

È stata sviluppata da Evan Duffield nel 2014 e, secondo il fondatore, è la prima moneta criptata che può essere utilizzata come contante digitale. Dash persegue così un obiettivo simile a quello di molte altre valute crittografiche, ma si differenzia significativamente da Bitcoin.
Si tratta di una valuta crittografica peer-to-peer open source basata sul codice Bitcoin e quindi compatibile con tutti gli scambi e portafogli rilevanti.

Con una nuova funzionalità installata l’anno scorso, Dash è come Monero in grado di gestire transazioni completamente anonime. Questo è reso possibile dal sistema PrivateSend, che nasconde o mescola tutte le informazioni sulle transazioni ed è basato sul livello del protocollo Trustless Mixing. Qui, le transazioni sono mescolate in frazioni uguali con altre transazioni e imballate in un blocco in modo che non sia più possibile tracciare quale mittente ha inviato la transazione a quale destinatario.

Tutte le transazioni Bitcoin possono essere tracciate in una directory pubblica di Blockchainexplorer. Nel caso di Dash, ciò è possibile solo in misura limitata grazie alle funzioni di protezione dei dati descritte. In passato si sospettava che le valute crittografiche anonime come Monero, Dash o ZCash fossero utilizzate per scopi illegali. Tuttavia, non ci sono mai state prove chiaramente documentate che lo dimostrino, quindi queste accuse sono considerate infondate e sono state abbandonate.

Un altro metodo di transazione innovativo, “InstandSend”, rende possibile una velocità di transazione fino a un secondo. Le spese di transazione sono inferiori a un penny. Nel confronto diretto con la concorrenza, Dash è quindi considerato molto veloce e poco costoso.

Insieme siamo forti

L’attività estrattiva viene utilizzata per far funzionare la rete Dash. I ricavi (block rewards) generati dall’estrazione mineraria nella rete dash sono utilizzati in modo diverso che in una classica valuta criptata basata sulla prova del lavoro. Le entrate generate saranno divise in 45-45-10 tra Miner, Masternodes e il budget di Dash.

Il Dash Budget è anche conosciuto come Dash Treasury Fund e rappresenta il 10% di tutte le entrate mensili. Attraverso questo rifinanziamento del progetto, Dash non dipende da donazioni o donatori esterni per raccogliere fondi per il progresso dell’impresa. Questo fatto è già stato discusso in modo controverso a livello internazionale, in quanto da un lato contribuisce al costante progresso. Dall’altro lato, tuttavia, non sempre è trasparente al 100% in quali aree o colloca i flussi di denaro.

In totale, i proventi saranno utilizzati per future ricerche, progetti comunitari e marketing. Inoltre, tutti i partecipanti alla rete sono premiati secondo il modello di incentivazione, in modo che le risorse finanziarie siano messe a disposizione di tutti gli attori. Ciò consente di adattare le risorse tecniche ai requisiti di prestazione della rete.

Inoltre, Dash è resistente all’ASIC e adatto sia al CPU mining che al GPU mining. x11 è utilizzato come algoritmo di proof-of-work. X11 è un algoritmo di hashing che utilizza 11 diversi algoritmi per proteggere la rete.

La struttura organizzativa di Dash DAO utilizza il DGBB, un sistema di governance che aiuta a decidere i passi e le misure in modo efficace e rapido. L’esempio più evidente di tale problema è stato il forte disordine all’interno della comunità Bitcoin, dove è stata presa la decisione di attivare SegWit.

Lo stesso problema di scalatura, aumentando la dimensione del blocco, si è verificato nella rete dash, ma il problema è stato risolto entro 24 ore. Il team di sviluppo ha presentato una proposta, che è stata accettata con una maggioranza di oltre il 99% di tutti i voti.

I masternodes hanno una posizione speciale all’interno della rete. Un masternodo all’interno della rete Dash è simile a un fullnodo come in altri sistemi di proof-of-work. Un masternodo è depositato con una sicurezza di 1000 Dash ed è l’unico all’interno del DGBB con diritto di voto. Se si desidera utilizzare un Masternode si trovano ulteriori informazioni nella pagina del progetto.

Vale la pena investire in Dash?

Dash è un Altcoin con un grande potenziale, ma ha eseguito alcuni aggiornamenti all’interno dell’ecosistema Dash per qualche tempo. L’ex volo in alta quota in cui un Dash-Coin è stato scambiato per un prezzo di oltre 1.000€ sembra essere finito per il momento.

La gestione decentralizzata della rete Dash assicura che il progetto sia continuamente sviluppato a livello globale e che il processo decisionale sia equilibrato. Le funzioni PrivateSend e InstaSend fanno di Dash un potenziale candidato che potrebbe essere utilizzato a lungo termine come corso legale in paesi di tutto il mondo. La prossima volta mostrerà in quale direzione si sviluppa la rete.

Comprare Dash

Il Dash Coin può essere acquistato su quasi tutte le borse crittografiche conosciute. Viene scambiato con numerose altre monete o valute convenzionali. Coinmarketcap elenca attualmente 272 mercati per questa moneta. Quindi ci sono più possibilità di acquistare Dash, per esempio alla Binance.

Che cos’è Dash?

Risparmia il 10% sulle tue commissioni di Binance Trading: